Questo documento, che potrà essere aggiornato alla luce di eventi nuovi, prende spunto dalle indicazioni del Miur circa la necessità di mantenere la relazione educativa promuovendo la didattica a distanza in caso di sospensione dell’attività scolastica.

La DDI sarà adottata dalla scuola qualora emergessero necessità di contenimento del contagio COVID e si rendesse necessario sospendere le attività didattiche in presenza (art. 31, comma 3 dell’O.M. 16.5.2020, n°10).

Il presente piano sintetizza e personalizza la didattica digitale in base alle Linee guida del decreto n°89 del 7 agosto 2020:

Riprogettazione della didattica in DDI in attività sincrone e asincrone; nella progettazione della didattica a distanza si prevede di continuare le tematiche previste nelle ipotesi disciplinari annuali, rimodulandone la metodologia.

Nella scuola primaria coesistono varie realtà con bisogni, età, condizioni, opportunità eterogenee per cui devono essere realizzati interventi e azioni diversificate per classi adeguate secondo l’età e i percorsi didattici. Si privilegeranno momenti di ascolto, di relazione e di interazione, riferimenti indispensabili in grado di trasmettere motivazione e sostegno. Soprattutto nelle prime classi si presterà particolare attenzione alla quantità di attività proposte e alla loro sostenibilità familiare, infatti, a questa età, l’autonomia è limitata e diventa indispensabile il supporto delle famiglie con le quali è necessario stabilire e consolidare relazioni di massima collaborazione.

Nella scuola secondaria nonostante sussistano maggiori uniformità, diviene necessario lavorare sull’autonomia e sull’orientamento e focalizzare gli argomenti trattati mediante proposte didattiche di vario genere, adeguate alle varie esigenze degli alunni in modo tale da stimolare e supportare il lavoro individuale.

Criteri e modalità di erogazione della DDI:

  • ogni disciplina individuerà i contenuti essenziali
  • si individueranno i nodi interdisciplinari
  • attivazione di una metodologia complementare alla didattica in presenza, soprattutto per alunni con fragilità di salute, attestate e riconosciute

Strumenti con requisiti di sicurezza:

  • utilizzo di piattaforma G suite per le lezioni sincrone (aula virtuale)
  • registro elettronico per comunicazioni, gestione dei compiti giornalieri, gestione e calendario delle lezioni e dei materiali, annotazione presenze/assenze/ritardi

Orario delle lezioni:

  • viene offerta una combinazione adeguata di attività in modalità sincrona e asincrona
  • vengono assicurate almeno quindici ore settimanali di didattica in modalità sincrona; dieci per la classe prima primaria, come raccomandato dalle Linee guida sopracitate
  • le attività didattiche in modalità sincrona si svolgeranno preferibilmente in fascia mattutina seguendo, preferibilmente la successione delle discipline prevista nell’orario scolastico giornaliero
  • si prevedono ulteriori attività in piccolo gruppo e altre proposte in modalità asincrona
  • nella strutturazione dell’orario settimanale in DDI è possibile fare ricorso alla riduzione dell’unità oraria della lezione e alla compattazione delle discipline, soprattutto nella scuola primaria
  • a ogni docente viene altresì lasciata la possibilità, in accordo con i propri alunni e le loro famiglie, di prevedere lezioni ulteriori ai fini del potenziamento e/o recupero per gruppi di alunni.

Regolamento per la DDI (artt. 3 e sgg. Decreto Presidente della Repubblica 16.4.2013 n° 62):

  • viene integrato il regolamento di Istituto con specifiche disposizioni in merito alle norme di comportamento da tenere durante i collegamenti da parte di tutti i componenti
  • ci si richiama innanzitutto al regolamento della scuola in materia di privacy e di disciplina
  • è assolutamente vietato diffondere al di fuori del contesto scolastico della classe foto, registrazioni e materiali forniti on line
  • nelle lezioni a distanza valgono le stesse regole delle lezioni effettuate in classe, in presenza: si deve entrare con puntualità nell’aula virtuale, rispettare le consegne del docente e partecipare in modo ordinato al lavoro che si sta svolgendo. Ci si esprime in modo corretto e adeguato all’ambiente di apprendimento
  • prima della lezione si devono prevedere i materiali necessari (libro di testo, quaderni e altro, secondo le richieste del docente
  • tutte le regole del buon vivere in classe si utilizzano anche nella classe virtuale

Metodologia e strumenti per la verifica:

  • didattica breve
  • apprendimento cooperativo
  • flipped classroom
  • presentazione di lavori didattici (es. power point o similari) che mirano alla costruzione di competenze disciplinari e trasversali
  • rilevazione della presenza e della efficace compartecipazione alle lezioni online
  • regolarità e rispetto delle scadenze
  • impegno nell’elaborazione
  • test a tempo attraverso piattaforme e programmi specializzati
  • colloqui e verifiche orali in videoconferenza
  • prove scritte
  • prove grafiche
  • digital storytelling
  • compiti autentici o di realtà

Valutazione:

la normativa vigente attribuisce ai docenti la funzione docimologica con riferimento al PTOF. Anche con la DDI la valutazione deve essere costante e tempestiva anche attraverso feedback continui.

La verifica degli apprendimenti sarà costante e accompagnata da puntuali valorizzazioni del lavoro svolto.

Rubriche e diari di bordo consentiranno una restituzione valutativa complessiva dell’alunno/a.

Bisogni specifici degli alunni:

con la didattica a distanza il tempo scuola per lo studente si amplifica e si svincola dalla rigidità dell’orario scolastico, diventando più disteso (es. riascoltare le videolezioni, materiale disponibile e fruibile più volte, possibilità di registrare la lezione sincrona…)  e di conseguenza utilizzabile in modo più aderente ai propri ritmi di apprendimento.

Il consiglio di classe, facendo riferimento ai Piani didattici Personalizzati, concorderà il carico di lavoro giornaliero da assegnare e garantirà la possibilità di fornire lezioni registrate e materiali personalizzati.

Per gli alunni che sono assenti per malattie prolungate o ricoverati, l’attivazione della didattica a distanza potrà essere fornita e sarà uno strumento da utilizzare proprio per consentire la partecipazione alla vita scolastica evitando così l’isolamento rafforzando la relazione costante.

La DDI potrà essere utilizzata anche per gli studenti che presentino gravi fragilità nelle condizioni di salute opportunatamente attestate e riconosciute, consentendo di poter fruire della proposta didattica dal proprio domicilio, in accordo con le famiglie.

Rapporti scuola-famiglia:

nell’ambito di un ricorso alla DDI, in caso di rinnovate condizioni di emergenza, verrà mantenuto il rapporto tra la scuola e la famiglia attraverso puntuali informazioni sugli orari e i contenuti delle attività per consentire una positiva organizzazione e per supportare il percorso di apprendimento di tutti gli alunni. Così come saranno altresì garantite le attività di comunicazione, informazione e relazione con la famiglia previste nel normale svolgimento dell’anno scolastico (assemblea di inizio d’anno, elezione dei rappresentanti di classe, consigli di classe con rappresentanti dei genitori, colloqui individuali…).

 

 

g suite education                                                                                                                                 

Piattaforma G suite for Education

Per una più concreta DAD, oltre alla dotazione del registro elettronico, la nostra scuola si è iscritta alla piattaforma G-suite for Education di Google. Tale piattaforma, accreditata all’AGID (agenzia per l’Italia digitale - link), permette di avere a disposizione svariate soluzioni. La piattaforma prevede numerosi servizi, tra i quali:

  • effettuare le videolezioni (Meet)
  • gestire documenti e condividerli su un cloud (Drive)
  • utilizzare la lavagna virtuale (Jamboard)
  • creare una classe virtuale e distribuire compiti e test (Classroom)
  • utilizzare la posta elettronica, solo uso interno (Gmail)

Tutte le applicazioni possono essere utilizzate su qualunque dispositivo: smartphone, computer e tablet. Per accedervi, ogni docente e ogni studente è stato dotato di un account. Le credenziali per l’accesso saranno fornite dalla scuola. Il servizio è inteso come supporto alla didattica e ai servizi correlati con le attività scolastiche in generale: pertanto gli account creati devono essere utilizzati esclusivamente per tali fini.

Per accedere e utilizzare la piattaforma è stata creata una sezione dedicata sul sito della scuola, contenente tutorial e materiale informativo.

Modalità d’uso

Nella piattaforma G suite la proprietà dei dati rimane in capo all’utente, con totale protezione della privacy e priva di pubblicità.

In accordo con le Linee guida del Piano Nazionale per la Scuola Digitale, il nostro istituto ha creato un dominio @scuolalaurasanvitale.net associato alla piattaforma G Suite for Education.

Si ribadisce che la piattaforma non include annunci promozionali e non utilizza i contenuti o i dati degli studenti a fini pubblicitari.

Previa autorizzazione dei genitori (vedi modulo da scaricare e da consegnare o inviare in segreteria), gli alunni avranno un account personale gratuito con nome utente e password per l’accesso alle applicazioni Google di cui potranno usufruire fino al termine del loro percorso scolastico nella nostra scuola.

Ogni alunno è quindi responsabile delle azioni compiute tramite il suo account e di un eventuale utilizzo improprio.

Come da regolamento si ricorda che sarà facoltà della scuola controllare che gli utenti utilizzino il proprio account per usi esclusivamente didattici. In caso di attività non consentite, l’account potrà essere bloccato e revocato. A tutela della privacy degli alunni, si comunica che tutti i dati sono di proprietà esclusiva della scuola e non di Google.

 

 

 

Per sostenere studenti e insegnanti, Google ha realizzato Insegna da Casa, una raccolta di informazioni, consigli, risorse e strumenti per facilitare la didattica a distanza.

Vai al sito esterno