• Benvenuti
    Benvenuti
  • Attività Parascolastiche
    Attività Parascolastiche
  • Laboratori all'Aperto
    Laboratori all'Aperto
  • Lezioni di Teatro e Canto
    Lezioni di Teatro e Canto
  • Attività Invernali
    Attività Invernali

2020 geometriko

MATTIA CERESINI…campione della Sanvitale!

Proprio così! “Si è appena concluso il 5° torneo Nazionale di Geometrico, il gioco di carte grazie al quale molti ragazzi hanno iniziato a comprendere ed apprezzare la Geometria, quel segmento della matematica che talvolta risulta poco gradito agli alunni...purtroppo però tutto viene interrotto a causa del lockdown e molti alunni, insegnanti e genitori pensavano che il torneo non si sarebbe disputato. E quando tutte le speranze erano ormai perdute ecco che, come la fenice, Geometriko rinasce dalle sue ceneri ancora più ricco di strumenti” così scrive l’ideatore del gioco, prof. Tortorelli.
E noi, della Sanvitale, accettiamo la sfida e decidiamo di proseguire.


E’ la nostra prima esperienza e siamo la sola scuola di Parma che aderisce al progetto.
Mattia Ceresini, classe II A, è il nostro “Campione d’Istituto” e con coraggio e determinazione si collega online per prepararsi al torneo che prosegue sino ai primi di luglio.
Non è solo, al suo fianco ci sono i suoi compagni, in particolare una ragazza che è stata fondamentale per definire la strategia e per permettergli di giocare.
C’è anche la sua insegnante, prof.ssa Biroli, e la sua famiglia che lo incoraggiano a cogliere questa opportunità.
L’entusiasmo, la motivazione e il lavoro iniziato sin dallo scorso anno sono stati gli ingredienti indispensabili per ottenere ottimi risultati.
Mattia si è confrontato con ragazzi provenienti da tutta Italia, esperienza che Mattia definisce “emozionante”.
Durante le gare è stato giudicato “eccellente”: disputa tre semifinali con risultati brillanti e in una di queste consegue anche un primo posto.
Mattia non rientra tra i vincitori di questo torneo nazionale, ma lo è per la sua insegnante, per i suoi compagni e per tutta la scuola che con ammirazione vede crescere un “giovane campione.
Bravo Mattia!